Blauer Hase

©2007

Rodeo#2 - Un-limited



Un-limited è il secondo appuntamento della rassegna Rodeo.

Blauer Hase ha commissionato a due curatrici la curatela e l'organizzazione di una mostra all'interno dell'atelier7 di Palazzo Carminati.

La regola principale di Rodeo#2 prevede:

• La mostra non potrà occupare più dello spazio compreso in una colonna d'aria verticale avente come base un quadrato con lato di 1 metro. La base dovrà poggiare sul pavimento dell'atelier7 di Palazzo Carminati.

I limiti esistono per essere oltrepassati. Imposti davanti a noi nella loro limitatezza e scarsità ci servono per fare un passo avanti, per trovare dentro di noi quel elemento mancante, utile per andare oltre. Nella sua definizione il limite è il punto nel quale qualcosa finisce o deve finire, è un confine oltre al quale qualcosa cessa di essere possibile o anche di esistere. Non a caso la ristrettezza è uno dei suoi sinonimi. Nella sua nozione il limite impone una presenza ben definita che esso mette in atto, sottolineandola nel momento in cui essa viene dichiarata.

La mostra Un-limited mette in rilievo l’idea del limite come una possibilità di andare oltre. Essa sottolinea l’importanza di una narrazione personale e intima sia degli artisti che degli spettatori, creando un percorso autonomo della mostra stessa. In questo modo scompare la definizione di un approccio prestabilito e si offre la possibilità di concepire i limiti come puri mezzi di partenza. Si tratta di limiti delimitati, oltrepassati.

La superficie dotata per la realizzazione di Un-limited è una colonna d’aria di un metro quadro. Sin dall’inizio il concetto del limite spaziale ha sollevato una domanda importante: è possibile sviluppare una mostra avendo una limitazione spaziale assai grande? In più, una mostra del genere, è in grado di includere più artisti e far funzionare in modo migliore le loro diverse opere? Quanto agli artisti stessi, la presenza di un limite può essere un elemento frustrante nella loro produzione e pensiero?

Otto artisti presentati nella mostra Un-limited, commissionati per fare nuove opere, sono stati scelti per la loro capacità di sfidare l’idea delle limitazioni di pensiero, spazio, forma e creatività. Per raggiungere i loro obbiettivi hanno utilizzato diversi materiali e tecniche. Nella loro rivelazione le opere esposte presenteranno anche una sfida per lo spettatore il quale diventerà parte di un processo in cui le sue scelte saranno i soli principi per vivere la mostra.

Artisti: Clio Casadei, Martino Genchi, Charles Heranval, Marija Jovanovic, Andrea Kvas, Luca Pucci, Fabrizio Sartori, Edoardo Tronchin

Curatori: Michela Lupieri, Nataša Vasiljevic'